TI RACCONTO L’ACQUA, è questo il titolo del primo reading di poesie svoltosi Venerdì 29 aprile alle ore 18:30, presso la sede MD di Martina Franca in Via Serramancone 13 dedicato al tema dell’acqua,che per le sue caratteristiche e proprietà tipiche, è sempre stata oggetto di ispirazione per i poeti di ogni nazionalità.
Poetesse e letterati, prima di scrivere le loro opere, sono stati colpiti forse dal fatto che l’acqua è una di quelle poche “cose” ancora in grado di ispirare purezza e avente la funzione di rievocare alla mente lontani ricordi, lieti o tristi; essa inoltre è uno degli strumenti più potenti della natura in grado di uccidere e distruggere, ma senza la quale la vita non sarebbe possibile.
La poesia è arte e, nel significato più ampio, è l’epressione di ogni forma di attività umana; trasmette emozioni, come quelle che ci hanno regalato sei donne che hanno incantato i presenti in sala, sei donne diverse tra loro ma accomunate da un’unica passione e dal talento di esprimere se stesse attraverso la poesia. Con la loro voce, le poetesse RosaMaria Vinci, Cinzia Castellana, Elena D’arcangelo, Pasquina Filomena, Antonella Colucci che non ha voluto far mancare il suo contributo con la lettura di versi in vernacolo, e infine la presidentessa dell’associazione “Riflessi D’Arte” Vita D’amico, ideatrice dell’evento, hanno dato vita a momenti di grande intensità emotiva, recitando versi sul tema dell’acqua cogliendone in pieno le varie prospettive: acqua come vita, come madre e fonte da cui tutto ha inizio, acqua come turismo, acqua come energia, come salute ed alimentazione, acqua come ambiente e benessere.
Il reading è stato condotto in maniera coinvolgente da Rosa Colucci direttore responsabile di Extramagazine, che oltre a dare la sua disponibilità ha abbracciato in pieno l’iniziativa.
Nel corso dell’evento promosso dall’azienda MDgroup si è voluto sottolineare l’importanza del ruolo della cultura all’interno delle tradizioni locali, è infatti la prima volta che a Martina Franca viene creato una iniziativa volta a diffondere la promozione di attività culturali attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti impegnati nella valorizzazione del territorio, dai semplici cittadini alle aziende.
Al termine dell’evento i partecipanti hanno avuto modo di ritagliarsi momenti di convivialità accompagnati dalla degustazione dei vini pugliesi della Azienda Tenute Rubino.